N-blog

Non mi piace definirmi “blogger”, le etichette mi infastidiscono da sempre, così come i titoli accademici “Dottoressa, Professoressa, Cavaliere, Commendatore”. Questi miei pensieri sono le pagine di quella stanza in penombra in fondo alla mia casa, quella in cui regna il disordine, dove l’inquietudine si alterna alla nostalgia. Gli spazi e i luoghi sono indefiniti, i pensieri non vanno mai oltre la notte, gli orizzonti si inabissano in un altrove sconosciuto. Non vi sono ambizioni, speranze, rimorsi o rimpianti. Questo è un posto pieno di errori, di fragilità. I miei. La mia. Non mi curo di classifiche, lettori, commenti, consensi, applausi. Qui vengo scalza e spettinata. Qui sono io. Qui mi nascondo per non impazzire quando sento e non riesco a parlare. Qui resto quando ho voglia di me.

 

Nadi.

Annunci

2 pensieri su “N-blog

  1. Le etichette stanno bene solo sui quaderni…il resto è quel che vuoi, quel che senti e quel che vuoi lasciare su queste pagine virtuali. Chi passa leggerà sempre col filtro dei suoi occhi, con la sua sensibilità, quello che scrivi tu sarà sempre , fondamentalmente, un segreto tuo. Notte di sogni che ti portino altrove.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...